top of page
  • Cristian Villa

CON ANBIMA MUSICA PROTAGONISTA A CASARGO

Aggiornamento: 6 giorni fa

Galli: "Il Cfpa struttura ideale per il nostro stage".



Si è tenuto sabato 6 Luglio, alle ore 16,30,  nella panoramica sala auditorium della Scuola alberghiera di Casargo, un concerto, organizzato dall’associazione Anbima, a cui hanno preso  parte 83 giovani musicisti che durante la settimana hanno soggiornato presso la nostra struttura.

Il concerto aperto al pubblico, si è tenuto a conclusione di una settimana di studio e preparazione che ragazzi e i loro maestri hanno trascorso insieme.



“Anbima è ospite del Cfpa di Casargo dal 2016 -  ricorda Marialores Galli, consigliere regionale di Anbima Lombardia - questa struttura è ottima per le molteplici aule che offre, fondamentale per noi per permettere ai ragazzi di suonare divisi in gruppo, ognuno con il proprio strumento. Abbiamo giovani che suonano il flauto, altri il clarinetto, trombe, percussioni  e saxofoni, che appartengono a bande provenienti da  tutta la regione Lombardia. Alcuni si conoscono proprio qui, durante il campus estivo.”

L’Associazione Nazionale delle Bande Italiane Musicali Autonome (https://www.anbima.it/) è la più grande in Italia, presente in 18 regioni conta a livello nazionale più di 60.000 associati, solo in Lombardia nel 2023 i tesserati sono stati 13.291.

 

“Anbima compie a breve  70 anni - spiega Enrico Piccinini, vicepresidente di Anbima Lombardia -  Negli ultimi anni abbiamo cercato di rivolgerci ai giovani. Il valore delle bande sta nel mettere  insieme diverse generazioni. In una banda puoi trovare sia ragazzini di 10 anni che anziani di 80. Suonare insieme  significa ascoltare gli altri: la  musica è un linguaggio universale, che unisce le persone indipendentemente dalla loro età, lingua o condizioni sociali.”


In questo senso per Ambina esistono diversi  livelli  di formazione: ” Il primo  passa attraverso il recupero e l’integrazione di soggetti più fragili o disagiati, che nella musica e nel gruppo possono trovare un ambiente sano in cui vivere. Il secondo  avviene attraverso  la formazione diretta nelle nostre scuole di musica. Questa formazione però non si ferma qui, ma prosegue, per tutta la vita del musicista, durante le prove, dove il maestro o il direttore fanno formazione continua sullo studio dei pezzi. Facciamo formazione – conclude Piccinini - anche sul pubblico, perché durante un concerto, per pezzi non particolarmente conosciuti, ci impegniamo a  presentare, grazie al contributo di esperti, i brani che verranno suonati, trasformando un classico appuntamento musicale in una vera e propria serata culturale”.


Il presidente del Cfpa Casargo Francesco Maria Silverij sottolinea la collaborazione che da sempre lega l’istituto valsassinese e numerose realtà del territorio: “Non posso che ribadire ancora una volta, a nome del Cda e del direttore Alan Vaninetti ,quanto per noi sia  importante, e motivo di orgoglio, aprire la nostra struttura a gruppi e manifestazioni in grado di trasmettere contenuti e valori in sintonia con la natura più profonda del nostro compito formativo, come scuola e struttura ricettiva, in continuo dialogo con il territorio”.





73 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page